lunedì 8 agosto 2011

Ai piedi, da un'idea nelle mani.....





Il titolo dice tutto no? è chiaro?


dal blog di http://www.unideanellemani.it/ ho visto come rivestire vecchie (o nuove) infradito con la fettuccia lavorata a punto basso. La foto è una ciofeca, ma vi assicuro che dal vivo sono proprio carine e originali. Anche la borsa è fatta da me, da un pezzetto di stoffa che forse in origine era destinato a essere un cuscino.



Grazie Doria per le geniali idee che ci proponi.

11 commenti:

lory ha detto...

un'idea carinissima che avevo visto anch'io, bella realizzazione anche la borsa è molto bella....un abbraccio lory

Franca ha detto...

ciao Germana
ho visto che ti sei unita la gruppo di "pazzerelle" che mi segue... grazie, di cuore, ricambio volentieri.
a presto, o qui o la'....
un abbraccio
Franca

Un'idea nelle mani ha detto...

Che belle! Brava Germanaaaa sono proprio contenta di averle viste! ;)

La borsa poi è veramente estiva e bella bella!
Complimenti e grazie mille!

lineecurve ha detto...

ma proprio brava!!! :)

Le Sartine ha detto...

Brava!!!
Anna

Marilu ha detto...

wowwwww, brava , le ho viste anch'io le infradito , bella idea e bella realizzazione.
Marilena

*Maristella* ha detto...

Buonasera Roberta. Ma che pazienza e che meraviglia!!!
Complimentissimi davvero!!!
Grazie per aver partecipato al mio Blog-Candy!
Un caro saluto, *Maristella*.

mamanluisa ha detto...

quanti bei lavori nel tuo blog! mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori e se vuoi passare dal mio blog ti lascio l'indirizzo:
mamanluisa.blogspot.com
ciao e a presto

Elisa 2011 ha detto...

Complimenti sono carinissime, molto bella anche la borsa.

chiara ha detto...

che bella idea, molto trendy, bravissima a te che l'hai realizzata! e la borsa così marinara, un amore!
per quanto riguarda l'azata nono, è un'altra.. quella rotta l'ho sostituita tempo fa con una in rete da conigliera e devo dire che mi piace anche di più del vetro :-))
grazie che mi segui "famelica"
un abbraccio
chiara

cecilia ha detto...

grazie di essere passata dal mio blog.
cecilia